Crea sito

Trama Del Film

TRAMA:

Jess Aarons è un ragazzo di dodici anni, abita in una casa in campagna con i genitori Jack e Nancy e le sue quattro sorelle, Ellie, Joyce, Brenda e May Belle. La loro famiglia è in una situazione economica precaria, così il padre per mantenere la famiglia deve lavorare in un negozio e coltiva gli ortaggi in una serra, ma nonostante tutto sembra che non riescano a guadagnare abbastanza. La madre cerca in qualsiasi modo di non far sembrare i figli dei poveri, arrivando addirittura al punto di buttare le vecchie scarpe di Jess e dargli quelle rosa di sua sorella. Jess così è trascurato dai genitori, troppo occupati con i loro problemi economici. A scuola è preso di mira dai bulli, Scott Hoager e Gary Fulcher continuano a spintonarlo e cercano di provocarlo, mentre Janice Avery, una ragazza della terza classe lo chiama zappaterra e fa scherzi di cattivo gusto; in più Jess nasconde un amore segreto verso la maestra di musica, Ms. Edmonds.

La sua vita è cambiata il primo giorno di scuola, in cui arriva una nuova alunna, Leslie Burke, appena trasferita con i suoi genitori da un’altra scuola. Leslie decide di partecipare a una corsa e riesce a vincerla, battendo Jess. Cerca di avvicinarsi per diventare sua amica, ma Jess va via con sua sorella May Belle, arrabbiato perché aveva perso. Jess torna a casa con l’autobus, che quando stava per ripartire si riferma ancora e scende Leslie, che afferma di essere la sua nuova vicina di casa. Il pomeriggio seguente decidono di fare una lunga corsa e arrivano fino a un bosco, diviso da un torrente, in corrispondenza del quale è appesa a un ramo una corda, usata in precedenza da qualcuno per attraversare il torrente. Jess non si fida molto della corda, la reputa inaffidabile perché troppo vecchia, ma alla fine tutt’e due decidono di usarla e vanno a vedere cosa c’è dall’altra parte della riva. Arrivati dall’altra parte Leslie riesce a sbloccare la fantasia di Jess dicendogli questa frase: “tieni la mente bene aperta”, in inglese “keep your mind wide open”. Jess ascolta e applica le sue parole e riesce a vedere quello che vedeva Leslie con la fantasia, decidono in seguito di battezzare la terra al di là della riva del torrente, con il nome di Terabithia. Così ogni pomeriggio tornati da scuola vanno a Terabithia e immaginano fantastiche avventure con la sola forza dell’immaginazione; riparano la casa sull’albero costruita da qualcuno in precedenza; Jess regala un cane a Leslie (il quale verrà poi soprannominato Principe Terrian) capace di scacciare i troll. Leslie presenta a Jess i suoi genitori, Bill e Judy, tutt’e due scrittori, che volevano che la figlia usasse la fantasia per crescere e non si distruggesse il cervello davanti alla televisione. Anche alcuni familiari di Jess conoscono Leslie, andata a casa sua perché doveva pulirsi dal ketchup spruzzato da Janice Avery, altrimenti se l’avesse vista sua madre, sarebbe andata dal preside e lei non voleva guai. A scuola Leslie aiuta Jess a proteggersi dai bulli e riescono a fare uno scherzo a Janice, le danno un biglietto falsificato di Williard Hughes, un ragazzo di cui era innamorata. Nel biglietto scrivono: “cara Janice, tu sei la ragazza più bella e più straordinaria che io abbia mai conosciuto. Non so se te l’ho mai fatto capire, ma te lo devo proprio dire, io ti trovo fichissima, tu sei la più fica di tutte le ragazze della nostra scuola. Vorrei scoprire se questa mia attrazione è reciproca. Vediamoci al bus oggi dopo la scuola, torniamo a casa insieme e parliamo di NOI, con tutto il mio amore Williard”. Leslie cambia definitivamente in buona Janice, dopo che le dà un consiglio su come comportarsi con le sue amiche che la prendono in giro: “Fai finta di non sapere di cosa chiacchierano i compagni e tra poco tempo se ne saranno tutti dimenticati”.

Tra Leslie e Jess nasce un barlume di amore, destinato però a non durare molto, infatti una mattina Ms. Edmonds chiama per telefono Jess, gli chiede se vuole venire con lei al museo, Jess chiede alla madre, che appena svegliata gli fa un cenno di consenso. Si divertono molto insieme, però quando torna a casa lo aspetta un tragedia, il padre gli comunica che Leslie è morta affogata nel torrente, la corda con cui ha cercato di attraversarlo è ceduta, probabilmente ha battuto la testa e non ce l’ha fatta. Jess non fa un solo pianto, continua a credere che è tutto falso, che è solo la sua fantasia e il giorno dopo sempre meno convinto che fosse tutto falso, va a porgere le condoglianze ai genitori di Leslie. Il padre gli dice una cosa che Jess non sapeva: “Ti voleva bene Jess, sai Leslie non ha mai avuto fortuna con le amicizie nell’altra scuola, speravamo che trasferendoci qui riuscisse…riuscis…se…e vedo che se non era per te…Jess sei il miglior amico che lei abbia avuto, voglio ringraziarti per questo…”. Prima Jess incolpa Ms. Edmonds, ma si rende conto che la colpa della morte di Leslie non è sua, non l’ha fatto apposta ad allontanarlo da Leslie. Jess scopre il vero volto della maestra di inglese, che lei teneva nascosto, un volto saggio che gli dice questo: “Jess…quando morì mio marito mi dicevano tutti di non piangere…volevano aiutarmi a dimenticare…ma io non volevo dimenticare…le cose che s’inventava quella bambina…non capitano spesso alunne come lei…quindi mi rendo conto che se è dura per me, deve essere molto più dura per te…”. Nonostante tutto Jess si ostina a rifugiarsi nella fantasia che lo continua a tenere lontano dal dolore, finché mentre girava per Terabithia, il signore del male riesce a catturarlo, ma in realtà quel signore del male, che lui immaginava, era suo padre, che lo riporta nella realtà, come se fosse stato il ponte tra fantasia e realtà. Suo padre riesce a dimostrarsi una persona buona e consolatrice, che riesce a mettere il cuore di Jess in pace: “fai tesoro di quello che lei ti ha dato, così lei continuerà a vivere”, facendogli capire che lui non aveva colpe se Leslie non c’era più. Così Jess chiede ai genitori di Leslie se può usare la loro legna, poiché loro hanno deciso di trasferirsi ancora, riuscendo a ottenere il consenso del padre di Leslie. Jess costruisce un ponte che collega Terabithia con la realtà, Un Ponte per Terabithia, in memoria di Leslie, affinché i suoi insegnamenti non vadano. Decide di portare con sé sua sorella più piccola, May Belle che aveva desiderato fin dall’inizio di andare con Jess e Leslie nel loro luogo segreto e Jess nomina May Belle principessa del regno di Terabithia. sprecati. Decide di portare con sé sua sorella più piccola, May Belle che aveva desiderato fin dall’inizio di andare con Jess e Leslie nel loro luogo segreto e Jess nomina May Belle principessa del regno di Terabithia.

I PERSONAGGI:

  • Jess Aarons (Josh Hutcherson):

figlio di Jack e Nancy Aarons, non ha mia avuto fortuna con le amicizie e si sentiva molto trascurato dalla famiglia, qualche volta pensava addirittura che non gli volessero bene. Leslie è stata la sua prima amica, per questo motivo non vuole pensare che Leslie sia veramente morta, ha perso la sua prima vera amicizia e a quanto sembra anche il suo primo amore.

Frase significativa: “La prossima volta dovremmo portarci anche Leslie…sarebbe contenta…

  • Leslie Burke (Annasophia Robb):

trasferita con i suoi genitori, perché nell’altra scuola neanche lei aveva avuto fortuna con le amicizie. La storia non parla esclusivamente di Jess, ma parla dell’amicizia tra Jess e Leslie, quindi Leslie si può considerare una co-protagonista.

Frasi significative: 1)”Tieni la mente bene aperta“; 2)”Fai finta di non sapere di cosa chiacchierano i compagni e tra poco tempo se ne saranno tutti dimenticati“; 3)”no, non ho mentito, ho inventato, è diverso dal mentire…“; 4)”Tu sei quello che sei, non c’entrano i tuoi“; 5)”siamo i reali di Terabithia, nulla ci schiaccerà“.

  • Jack Aarons (Robert Patrick):

padre di Jess, è una persona estremamente realista, per questo non va d’accordo con Jess, che preferisce la fantasia. Anche se in verità il padre, come mostra la fine del film, si dimostra buono e sa mettere in pace il cuore di Jess.

Frase significativa: “fai tesoro di quello che lei ti ha dato, così lei continuerà a vivere“.

  • Nancy Aaron (Kate Butler):

madre di Jess, nella storia non ha grande importanza, si riesce solo a intuire che tenga molto all’aspetto dei figli, non vuole far capire che sono una famiglia con difficoltà economiche.

  • Brenda, Ellie, Joyce e May Bell Aarons (Devon Wood, Emma Fenton, race Branigan e Bailee Madison):

sono tutte le sorelle Jess, solo May Bell ha un ruolo emergente rispetto alle altre sorelle, è la sorella che desiderava andare insieme a Jess e Leslie a giocare nel loro luogo segreto.

  • Bill e Judy Burke (Latham Gaines e Judy McIntosh):

genitori di Leslie, sono tutt’e due scrittori, sono genitori che vogliono far crescere la figlia con la fantasia e non con la televisione.

Frase significativa (del padre di Leslie): “Ti voleva bene Jess, sai Leslie non ha mai avuto fortuna con le amicizie nell’altra scuola, speravamo che trasferendoci qui riuscisse…riuscis…se…e vedo che se non era per te…Jess sei il miglior amico che lei abbia avuto, voglio ringraziarti per questo…“.

  • Nonna Burke (Patricia Aldersley):

nonna di Leslie, appare solo dopo la morte di Leslie aprendo la porta a Jess con i suoi genitori.

  • Janice Avery (Lauren Clinton):

la bulla della terza classe che vuole far pagare un pedaggio di un dollaro, per far andare le ragazze al bagno. Alla fine della storia diventa buona e inizia a capire come si sentano le persone prese di mira dai bulli.

  • Carla (Isabelle Rose Kircher):

amica di Janice con cui commette gli scherzi alle persone più deboli.

  • Williard Hughes (Hudson Mills):

il ragazzo che piace a Janice.

  • Scott Hoager (Cameron Wakefield):

bullo che continua a prendere in giro Jess, da cui riceve un pugno dopo la morte di Leslie, perché gli dice che adesso è lui il più veloce della classe.

  • Gary Fulcher (Elliot Lawless):

un altro bullo amico di Scott Hoager.

  • Madeson (Carly Owen):

compagna di classe di Jess e Leslie, cerca sempre di attirare l’attenzione della professoressa Myers.

  • Ms. Edmunds (Zooey Deschanel):

maestra di musica di Jess e Leslie, quest’ultimo si arrabbia con lei dopo la morte di Leslie, perché se l’avesse invitata lei non sarebbe morta, si accorge però che si sbagliava, lei non voleva fare del male a Leslie.

Frase significativa: “No, neanche per sogno però, cerco di tenere la mente aperta e non immagini le cose che trovano il modo di entrarci“. (Jess risponde: “anche Leslie Burke lo dice, mi ha detto di tenere la mente bene aperta”) e lei risponde: “Leslie Burke ha ragione una mente come la tua bene aperta può creare tutto un nuovo mondo“.

  • Ms. Myers (Jen Wolfe):

maestra di inglese di Jess, all’inizio è considerata un mostro, troppo severa e cattiva, ma Jess cambia idea sul suo conto, perché gli fa un discorso in cui gli comunica che anche lei sapeva cosa volesse dire perdere qualcuno di caro, lei aveva perso il marito.

Frase significativa: “Jess…quando morì mio marito mi dicevano tutti di non piangere…volevano aiutarmi a dimenticare…ma io non volevo dimenticare…le cose che s’inventava quella bambina…non capitano spesso alunne come lei…quindi mi rendo conto che se è dura per me, deve essere molto più dura per te…

  • Kenny (Lan Harcourt):

autista dell’autobus che usa ogni giorno Jess per andare e tornare da scuola.

  • direttore della scuola (James Gaylyn):

appare nel film solo per presentare l’arrivo di Leslie alla classe.

  • Mr. Bailey (Philip Grieve):

il bidello della scuola che stava per scoprire lo scherzo organizzato da Jess e Leslie.

  • signore oscuro (Matt Gibbons):

è il signore del male che si vede nel film per due volte.

CURIOSITA:

  • Durante la scena del compleanno di Jess si sente in sottofondo la canzone Keep Your Mind Wide Open di Annasophia Robb,che nel film appunto interpreta Leslie.
  • Durante il film, quando le sorelle di Jess guardano la televisione, si nota Jason Earles in un episodio di Hannah Montana.
  • Quando Jess parte con la macchina di Ms. Edmonds per andare al museo, guarda la casa di Leslie e in sottofondo c’è una musichetta, come se volesse preavvisare un avvenimento, la morte di Leslie.
  • Alla fine del film, mentre Jess è inseguito dal signore del male, si può capire che in realtà era il padre, perché mentre il signore del male corre, si sente il rumore delle chiavi del padre.
  • Per stare al passo con Harry Potter e Le cronache di Narnia: il leone, la strega e l’armadio, nel trailer sono state condensate tutte le scene inerenti al mondo fantastico di Terabithia con ricchi effetti speciali, ma queste scene compaiono solo di rado nel film, che in realtà si configura nella parte cosiddetta “di formazione”.
  • La colonna sonora “I learned from you” di Miley Cyrus è in una versione differente da quella contenuta in Hannah Montana OST, eseguita insieme al padre Billy Ray Cyrus.
  • Dal 12/09/2007 sono uscite quattro edizioni del DVD Un Ponte per Terabithia; la prima versione a disco singolo; una Deluxe a doppio disco, arricchito con extra; HD-DVD; infine Blu ray. 1) Nel disco della prima edizione è presente il film, il trailer cinema e il trailer originale. 2) Nel primo disco c’è il film, nel secondo i contenuti extra: Backstage; speciale sul libro Un Ponte per Terabithia; la melodia cantata da AnnaSophia Robb, ”Keep Your Mind Wide Open “, il titolo prende spunti dalla frase più importante detta da Leslie nel film; dietro le quinte (15 minuti); interviste al cast (18,53 minuti) a Josh Hutcherson,Annasophia RobbZooey DeschanelRobert PatrickMatt GibbonsGàbor CsupòHal LiebermanLauren LevineKatherine PatersonRichard Taylor; fotogallery; gioco interattivo; trailer originale; trailer cinema; spot tv. 3) 4) le ultime due edizioni hanno un disco unico con dentro tutti gli stessi contenuti della versione Deluxe, gli extra non sono in HD, in più c’è il trailer in HD dei prodotti Mondo He.

Fonte: Wikipedia

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay

Leave a Reply